slidona leggera3

Si è conclusa il 30 aprile l’Assemblea Nazionale dei Delegati Enpav con l’elezione dei nuovi Organi che saranno in carica dal 2022 al 2027.

Presidenza: Tullio Scotti

Vicepresidenza: Oscar Enrico Gandola

Consiglio di Amministrazione: Gianni Mancuso, Giuseppe Cascio, Marina Carla Gridelli e Marco della Torre (per la componente della veterinaria libero professionale). Candido Paglione (per la Medicina Veterinaria Pubblica) e Carlo Maria Crotti (Medici Veterinari Specialisti Ambulatoriali - ACN). Gaetano Penocchio (Presidente della FNOVI).

Collegio Sindacale: Fabio Spina e Iacopo Magnanini (per i Liberi Professionisti) e Francesco Sardu (per la Veterinaria Pubblica). I Ministeri del Lavoro e dell’Economia dovranno ora designare i loro rappresentanti nel Collegio; fino ad allora continueranno ad operare Claudio Daniele Cialdai, Presidente del Collegio, e Manuela Smeriglio per il

Ministero dell’Economia. Sindaci supplenti sono stati eletti Giovanni Tel, Federico Molino e Laura Pilla.

Il 29 e 30 aprile i Delegati hanno approvato il Bilancio di Esercizio del 2021.

Giancarlo Scotti commentando il quinquennio appena concluso: “abbiamo dovuto fronteggiare situazioni complesse, due tremende crisi, una finanziaria del 2018 ed una sociale, quella dovuta alla pandemia da Covid– 19 nel 2020. Abbiamo anche dovuto adeguarci all’introduzione di nuove normative quali il cumulo gratuito dei contributi, gli adempimenti conseguenti al Codice degli appalti, l’adeguamento ai controlli della Covip, il passaggio al sistema del PagoPa. Nel prossimo quinquennio, l’Enpav proseguirà nel garantire sempre particolare attenzione alle esigenze delle professioniste e dei più giovani. Sarà fondamentale mantenere contatti stretti con il mondo della professione soggetta a cambiamenti velocissimi. Si pensi alla diffusione delle corporate, all’impatto delle tecnologie nello svolgimento e nell’organizzazione del lavoro, allo sviluppo ed evoluzione del settore degli animali da reddito. Analoga attenzione andrà posta sull’evoluzione della “veterinaria pubblica” che sta vivendo un epocale cambio generazionale. Tuttavia, conclude il Presidente, anche se le sfide sono e saranno molto impegnative, così come è stato nel Consiglio precedente, anche l’attuale squadra è molto motivata, fortemente aperta ad ascoltare i suggerimenti plausibili di tutti, ed ha la voglia, la determinazione, l’orgoglio di essere Medici Veterinari, e di occuparsi con passione del nostro ENPAV.