slidona leggera3

 

Cari colleghi,

per tenervi come sempre aggiornati su Enpav e le misure prese per aiutare gli iscritti in questa situazione di crisi, vi inoltro alcune informazioni disponibili anche sul sito ENPAV.


Bonus 600 euro

Il Decreto legge “Liquidità” ( art.34 D.L.8 aprile 2020, n.23), ha bloccato il pagamento dell’indennità di 600 euro, modificando e restringendo le condizioni per l’accesso al beneficio e riservandolo ai soli professionisti iscritti in via esclusiva a un ente di previdenza obbligatorio L’Enpav ha dovuto temporaneamente sospendere i pagamenti, già pronti dallo scorso 9 aprile, ad oltre 4000 veterinari con domande già istruite e completate.
Gli uffici comunicheranno già da oggi, tramite email, direttamente agli interessati, suddivisi per gruppi per evitare il sovraffollamento di accessi al sito, le modalità per presentare la Dichiarazione Integrativa, necessaria per dare il via libera al pagamento.

Tale Dichiarazione Integrativa non modifica l’ordine iniziale di arrivo delle domande.

Chi ha già presentato la domanda all’Enpav a partire dal 1 aprile fino al giorno 9 aprile, non dovrà ripresentarla, ma dovrà integrare quella già inoltrata, compilando il Modello di Dichiarazione Integrativa, che entro oggi sarà disponibile nell’ Area Riservata agli iscritti. In pratica, viene chiesto di autocertificare se si è iscritti esclusivamente all’Enpav oppure no, e per farlo bastano un paio di click. 

Per le domande presentate dopo il 9 aprile il modello di domanda presente nell’ Area Riservata è stato già aggiornato ed integrato con le nuove indicazioni del Decreto legge “Liquidità”.
Per presentare la domanda o per fare la Dichiarazione Integrativa, c’è tempo fino al 30 aprile 2020.

Per coloro che sono iscritti all’Enpav e alla Gestione Separata Inps (es. borsisti, collaboratori…), la legge di conversione del decreto “Liquidità” potrebbe chiarire come deve intendersi l’iscrizione in via esclusiva ad un ente di previdenza obbligatorio e riammetterli al bonus dei 600 Euro.

Gli Amministratori di ENPAV stanno monitorando la situazione e sono consapevoli che ci sono categorie importanti, come i neoiscritti che sono attualmente escluse. Per questo, se le Casse saranno autorizzate dal Governo a fare ricorso alle proprie riserve, sempre garantendo la sostenibilità della gestione,si potranno mettere in atto ulteriori iniziative a supporto della Categoria.

Le altre iniziative attualmente adottate da ENPAV per l'emergenza Covid 19, sono descritte di seguito e disponibili anche sul sito:


Sospensione pagamenti

Tutti i pagamenti sono stati sospesi fino al mese di settembre 2020 e sono state stabilite nuove date, a partire dalla prima nuova scadenza che è il 30 settembre 2020. I M.Av. saranno comunque resi disponibili nell’Area Riservata da maggio, per dare la possibilità, a chi lo vuole, di pagare.
Per i contributi minimi, a seconda che sia stata scelta l’opzione per le 2 / 4 / 8 rate, le nuove scadenze sono:
• 2 rate: 30 settembre e 20 dicembre 2020;
• 4 rate: 30 settembre, 31 ottobre , 30 novembre e 20 dicembre ;
• 8 rate: 30 settembre, 31 ottobre, 30 novembre, 20 dicembre 2020, 31 gennaio, 28 febbraio, 31 marzo, 30 aprile 2021. In questo caso, per chi sceglierà la rateazione in 8 rate anche per i contributi minimi 2021, la prima rata sarà spostata a maggio 2021, per evitare sovrapposizione nei pagamenti.
Per i contributi eccedenti: Per chi ha chiesto la rateazione in più rate, la prima rata ha scadenza 30 settembre e le restanti: 31 ottobre, 30 novembre, 20 dicembre 2020, 31 gennaio 2021.
Per le rate di dilazioni, riscatti e ricongiunzioni, i pagamenti sono sospesi e riprendono a decorrere dal 30 settembre. Le rate sospese saranno aggiunte alla fine del piano di ammortamento senza interessi.
Inoltre, è stato deciso di abbassare in via straordinaria il limite minimo di accesso alla dilazione di pagamento al 15% del reddito convenzionale annuo, ossia a 2.422,50 Euro, per tutti i richiedenti la dilazione
Per le rate dei prestiti, è possibile richiedere la sospensione dei pagamenti delle rate aventi scadenza nel periodo marzo – settembre 2020 e le rate sospese andranno in coda al piano di ammortamento, senza aggiunta di interessi. La sospensione deve essere espressamente richiesta dall’interessato.
Il provvedimento di sospensione delle rate dei prestiti riguarda solo i colleghi liberi professionisti, a supporto della riduzione dell’attività professionale conseguente all’emergenza epidemiologica da Covid 19

Misure assistenziali
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato alcuni interventi economici straordinari e di importo diversificato a seconda della gravità dell’evento.
• Indennità di 4000 Euro: a tutti i Medici Veterinari che a causa del Covid-19 sono stati ricoverati in ospedale in terapia intensiva:
• Indennità di 2000 Euro: a tutti i Medici Veterinari che a causa del Covid-19 sono stati ricoverati in ospedale ma NON in terapia intensiva.
• Indennità di 1000 Euro ai soli colleghi liberi professionisti nel caso in cui sia stata loro prescritta, dall’autorità sanitaria competente per territorio, dalla Asl ovvero attraverso Ordinanza individuale la quarantena o l’isolamento domiciliare obbligatorio a causa della positività al virus o per aver avuto un contatto diretto con un soggetto contagiato.

Sul sito dell’Ente è disponibile il modello per presentare la domanda, che può essere presentata direttamente all’Enpav senza transitare per l’Ordine provinciale.


Finanziamenti agevolati
E’ stato inoltre deciso di prevedere l’accesso a prestiti agevolati erogati dall’Ente per i liberi professionisti che abbiano subito una riduzione del reddito di almeno il 30% nel primo trimestre 2020, rispetto all’ultimo trimestre del 2019.
Si tratta di prestiti di importo massimo di 10.000 Euro a cui saranno applicate le agevolazioni previste per i prestiti a favore dei giovani con meno di 4 anni di iscrizione: tasso agevolato dello 0,75% e pagamento della prima rata posticipato di 24 mesi.

Il modello di domanda per accedere a tali finanziamenti sarà reso disponibile entro il mese di aprile.


Saluti,
Giorgia Mingardi

Delegata Enpav Padova